ASSOCIAZIONE NAZIONALE GIORNALISMO SCOLASTICO

TARGA D'ARGENTO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

IL GIORGIALINO

Come farfalle

DI: Giorgia Santamaria

Il 25 novembre, come molti di voi sapranno, è la Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, ma vi siete mai chiesti perché il 25 novembre?
Il 25 novembre del 1960 tre sorelle, le sorelle Mirabal, Minerva, Maria Teresa e Patria sono andate a far visita ai loro mariti in carcere, finiti lì per aver protestato contro un dittatore, proprio come avevano fatto loro. Vennero fermate dalla guardie della prigione, che poi le uccisero a bastonate e buttarono i loro corpi in un precipizio accanto alla loro macchina, così da simulare un incidente.
La quarta sorella Mirabal, Dedè, morì nel 2014, ma nella sua vita dedicò alle sue sorelle un libro, in cui le descrive come farfalle. Per questo le Mirabal sono chiamate anche sorelle “Mariposas”, cioè farfalle in cerca di libertà.
In classe le maestre ci hanno spiegato il significato di questa giornata e abbiamo scritto varie poesie. Questa è la mia:

Le donne una volta venivano maltrattate
ma le loro storie non venivano raccontate.
Anche oggi le donne sono picchiate
ma al TG le loro storie sono andate.
Hanno trovato il coraggio di raccontare
perché dalla violenza si vogliono liberare.
Il 25 novembre di ogni anno
è la giornata mondiale contro la violenza
e tutti lo sanno
perché è giusto raccontare la loro sofferenza.