ASSOCIAZIONE NAZIONALE GIORNALISMO SCOLASTICO

TARGA D'ARGENTO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

IL GIORGIALINO

LUCI, SUONI E COLORI DEL NATALE

DI: Alessandro Incorvaia

E’ appena arrivato Dicembre, il mese che preferisco, perché al solo pensiero di vedere le strade illuminate, le vetrine dei negozi allestite a festa, le novene delle tradizione suonate dalle “ciaramedde” dei pastori mi si rallegra il cuore.
Tutti noi siamo abituati a festeggiare il Natale in famiglia, infatti in questo periodo dell’anno queste si riuniscono, i parenti che vivono lontano ritornano e si sta tutti insieme a mangiare ridere e giocare.
Un altro aspetto del Natale che mi è caro è l’atmosfera prettamente natalizia, con le sue luci, gli addobbi e i dolci tipici.
Questo è il Natale che io e tutti i miei amici, conoscenti e concittadini, siamo abituati a trascorrere, ma non per tutti è così.
Non passa giorno senza che alla televisione, sui giornali o più recentemente sui social network vengano pubblicate notizie che riguardino dei bambini come noi che raggiungono l’Italia da paesi in guerra o più sfortunati e per questo sono costretti a lasciare i loro affetti.
Anche questi bambini vorrebbero festeggiare il Natale come noi, con i propri cari, in serenità, tra regali e risate, ma purtroppo non ne hanno l’opportunità e forse non la avranno mai.
Quindi, tra una fetta di panettone e l’altra consumata all’interno delle nostre calde case, circondati dall’affetto dei nostri cari, ricordiamoci di tutti quei bambini meno fortunati di noi.
In fondo il Natale rende tutti più buoni.