ASSOCIAZIONE NAZIONALE GIORNALISMO SCOLASTICO

TARGA D'ARGENTO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

IL GIORGIALINO

The end…

DI: Marta Amoroso

E anche quest’anno scolastico per me è volto al termine, poche ore fa ho sostenuto l’esame di licenza media! Un anno così “strano”: pandemia, reclusione forzata, DaD! Per noi ragazzi di terza media manca ancora qualche giorno per leggere i titoli di coda. Ricordo ancora il primo giorno di scuola del mio primo anno al plesso “De Pasquali”, lo ricordo con un dolce sorriso, riprovo ancora quelle sensazioni, la paura del nuovo percorso scolastico, i professori sconosciuti, i compagni ritrovati e quelli ancora da conoscere. Un ricordo indelebile nella mia mente è proprio “l’ingresso” . Ricordo di essere stata la prima di tutto l’istituto ad essere nominata dalla prof per entrare ( essendo in prima media, nella sez. A e con cognome Amoroso), in quel momento ho pensato:”Bene! Se anche i prof quando dovranno interrogare partiranno dal primo nome sul registro saranno per me tre anni di ansia pura!”  E per non perdere l’abitudine, anche stamattina mi sono ritrovata a fare da apripista a questo nuovo modo di sostenere gli esami, anche stavolta il primo cognome ad essere nominato è stato il mio! Vi lascio immaginare!!! Sono stati anni magnifici, ho avuto modo di imparare a scoprire cose nuove, non solo ho arricchito il mio bagaglio culturale, ma porterò dentro di me un tesoro ancora ben più importante, tutte le persone che, come degli attori su un palcoscenico, hanno fatto parte di un grande spettacolo. Devo ringraziare tutti, la mia super ed instancabile prof. di italiano, Vincenza Amato che con la sua dolcezza è riuscita sempre a mettermi a mio agio e a farmi sentire “coccolata” qualora lei si accorgesse che io ne avessi bisogno; la prof. di strumento musicale Olivia Carauddo, che ha sempre creduto in me anche quando io la facevo disperare per una nota stonata che non mi entrava in testa; il prof. di matematica Salvatore Cremona che mi ha insegnato, con la sua pacatezza e comprensione, ad essere più sicura di me e non demordere mai ( soprattutto nella riuscita dei problemi di geometria AHAHAHAH); la prof. Valentina Cammalleri, che con la sua presenza costante si è sempre resa disponibile all’ascolto dei miei più stravaganti discorsi anche extrascolastici; la prof. Viviana Porrello che con la sua apparente rigidità giorno dopo giorno sono riuscita a conoscere meglio e a scoprire che ha un animo buono, il fatto che sia molto esigente e un pò severa è solo perché crede nelle potenzialità dei suoi alunni; il prof. Collura che alla consegna delle “mie Torri di Pisa” (così chiama lui i miei progetti di tecnologia) non mi ha mai demoralizzata; la prof. di Arte Liliana Avanzato che mi ha sempre invogliata alla pittura anche per l’addobbo della scuola. Un grazie immenso va a tutti i miei compagni ( anche se chiamarli compagni è troppo riduttivo, sono AMICI) della mitica III A, che sono stati indispensabili per la riuscita di questo percorso scolastico.
Ringrazio il Dirigente Scolastico Francesco Catalano che si è sempre dimostrato dalla parte degli studenti, e che ogni giorno fa sì che il nostro Istituto sia uno dei migliori, sempre disponibile alle nostre esigenze ed aperto alle nostre proposte.
Non dimentico assolutamente i collaboratori scolastici, in particolare le mie “amiche” sig. Enza e signora Maria che sono sempre state indispensabili ed anche un po’ complici delle nostre marachelle.
GRAZIE al “Giorgialino” che mi ha permesso di poter esprimere il mio pensiero facendolo conoscere a tutti.
Auguro a chi prenderà il mio posto di poter fare tutte le esperienze che ho vissuto io in questi tre anni, e vi assicuro che sono state tantissime: progetti scolastici, beneficenza, concorsi, gite ed escursioni e gli spettacolari saggi musicali.
E’ una bellissima sensazione sapere di aver contribuito attivamente (e sì io per la mia scuola non mi sono mai tirata indietro) a innumerevoli attività. Con il rammarico di lasciare qualcosa (la scuola)e qualcuno (tutte le persone magnifiche che ho conosciuto) e con la speranza di poter vivere gli anni del Liceo allo stesso modo, vi saluto, buone vacanze! E ai ragazzi che restano AD MAIORA!!