ASSOCIAZIONE NAZIONALE GIORNALISMO SCOLASTICO

TARGA D'ARGENTO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

DIODORINO NEWS

Cosa si nasconde dietro lo smartphone che teniamo fra le nostre mani?

DI: Lucia Rinaldi

 

Una grande attenzione viene riservata nei confronti dell’ Africa che può vantare dei veri e propri poli di attrazione da parte delle multinazionali, grazie alla presenza di diamanti, oro, petrolio e soprattutto il ricercatissimo  coltan.

Il coltan è un  minerale, formato da columbite e tantalite, che viene schiacciato e ridotto in polvere fine e nera, serve per la costruzione dei nostri smartphone

Viene estratto,soprattutto in Congo dove il costo della manodopera,è molto basso.

Gli  operai vengono impiegati in condizioni disumane, senza alcuna protezione contro le radiazioni che emana il minerale,  causa malattie polmonari,della pelle, tumori, i lavoratori che si occupano dell’ estrazione nelle miniere del coltan non sono soltanto adulti ma anche un gran numero di bambini.

Secondo i dati dell’UNICEF nel 2014, circa 40 mila bambini vengono impiegati nelle miniere,  il loro reclutamento inizia verso i 7 anni, lavorando 12 ore al giorno, i preadolescenti  per guadagnare di più, rimangono  a riposare all’interno dei tunnel. Durante la giornata vengono costretti, anche con il ricorso alla forza, a trasportare pesii che variano dai  20 kg  ai 40 kg.

La  retribuzione giornaliera varia da  quella giornaliera di un adulto che si può aggirare sui 2 euro, a quella dei bambini che può arrivare al massimo ai 50 centesimi..

Chi lavora in questo inferno, ha la vita segnata, chi non muore per le malattie, rischierà di morire  per le frane e  i crolli che si verificano, all’ interno della miniera, o per i maltrattamenti subiti dalle guardie di sicurezza nel momento in cui tentano di oltrepassare i confini della miniera.

Insieme  alla nostra insegnante abbiamo guardato questo link su you tube:

 

Alunni di IV C

Filippo Mazzola

Giada Pardo

Simone Giunta

Seby Cambria Zurro

Vittoria Valenti