ASSOCIAZIONE NAZIONALE GIORNALISMO SCOLASTICO

TARGA D'ARGENTO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

DIODORINO NEWS

LETTERA DI UNA DONNA

DI: Ylenia Valguarnera

La violenza sulle donne è una delle azioni più umilianti e terribili che un uomo può fare verso una donna.
Molte donne hanno perso la vita vittime di un uomo di cui si erano fidate; hanno perso la vita, nonostante aspettassero una carezza piuttosto che uno schiaffo, sognavano di vivere un amore e non di morire per esso. Sono ancora una ragazzina, non ho né subito, né visto un’azione così violenta in vita mia, ma penso di saper avrei descrivere il dolore silenzioso di una donna, attraverso una lettera.

Al Mio Uomo

“Ci tenevo a lasciarti questa lettera prima che la mia vita si spegnesse; non sono arrabbiata, forse solo delusa e spaventata! No, io ti amo, perché so che mi ami anche tu!
Magari quei lividi sulla schiena erano solamente un tuo modo per dimostrarmi il tuo amore, quei segni sul mio viso forse me li avevano lasciato i tuoi baci, la mia mente ed il mio cuore erano offesi, silenziosi e confusi a causa delle parole che mi dicevi…
Io ho accettato tutto questo, cosa potevano essere due chiacchierate violente ogni giorno? Nulla!
Mi hai illusa mentre speravo, delusa mentre ti amavo e picchiata mentre ti superavo…
Ma guardando le mie amiche o semplici conoscenti ho capito che loro vivevano in modo diverso: erano libere di vestirsi e truccarsi come piaceva a loro, libere di dire ciò che volevano,  libere di vivere…Mi cominciai a fare  delle domande e mi detti delle risposte, feci il punto della situazione ed ho capito che il tuo non era amore, anzi non ci assomigliava nemmeno un po’ all’amore. Ho cercato di spiegartelo, ma non ci sono riuscita!!!”

P.S. Spero capirai quello che hai rubato a me e a te stesso.