ASSOCIAZIONE NAZIONALE GIORNALISMO SCOLASTICO

TARGA D'ARGENTO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

DIODORINO NEWS

Tra vescovo e prete, la statua non mettete

DI: Davide Rinaldi

In questi mesi abbiamo visto la statua del nostro patrono San Filippo grondare di “sudore”. La polizia  scientifica, chiamata dalle autorità ecclesiastiche, è intervenuta per fare chiarezza.   Ha prelevato e fatto analizzare un campione di questo liquido e dai risultati, pubblicati anche sui social, emerge che questo cosiddetto “sudore” non è altro che olio da restauro  che, se messo vicino a fonti di calore, riaffiora su tutta la superficie lignea. Questa notizia ha indotto il vescovo a ordinare di togliere la statua coriacea dall’altare delle reliquie del Santo e di rimetterla dov’era prima, cioè in sacrestia. Molti fedeli si sono schierati contro tale decisione e, soprattutto, contro il vescovo. Anche il parroco è dalla parte dei parrocchiani. Solo ultimamente c’è stato un periodo di distensione, anche perché, quando l’episcopo è venuto a fare visita alla nostra comunità, ha accennato al “falso miracolo” e ha confermato che tra Agira e la diocesi c’è un buon rapporto. Spero anch’io che il buon senso trionfi e che la gente la smetta di essere testarda e credulona.