ASSOCIAZIONE NAZIONALE GIORNALISMO SCOLASTICO

TARGA D'ARGENTO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

OCCHIO DI FALCO

I POLMONI DEL MONDO STANNO BRUCIANDO

DI: Arianna Vario

La vita sulla Terra è garantita finché c’è abbastanza ossigeno per consentire la normale attività degli esseri viventi. Il 2019 è stato caratterizzato da numerosi incendi e il cui culmine è rappresentato senza alcun dubbio da quello dell’Amazzonia, che brucia da quest’estate. Le politiche espansionistiche del governo brasiliano, infatti, rivendicando il possesso dell’intera foresta, mirano all’allevamento e all’agricoltura estensiva.
Questi problemi e queste rivendicazioni sono sortI all’inizio del 2019, ovvero fin dall’inizio del nuovo governo, sostenendo che queste limitazioni fossero frutto di teorie complottiste escogitate per limitare il Brasile così da non farlo crescere economicamente. Sembra, quindi, che gli incendi siano ben lontani da semplici focolai scoppiati per puro caso. Tuttora il Sud America continua a bruciare senza sosta: si conta che venga rasa al suolo l’area di tre campi da calcio ogni minuto.
Altro grave danno ambientale è rappresentato dagli incendi in Australia, iniziati a settembre, che stanno divorando l’altro polmone verde del mondo. Persone e animali sono stati costretti a scappare dalle proprie case e dai propri habitat, ormai distrutti dalle fiamme: ad oggi si contano venti morti, centinaia di feriti e decine di dispersi e oltre 1 miliardo di animali morti nei roghi. Il governo ha invitato a lasciare le zone in fiamme, mentre le strutture del luogo, come le scuole, diventano ospedali per gli animali e punti di emergenza per chi continua a soccorrere gli animali e per chi cerca di fermare gli incendi.
Per entrambi i casi, si sono cimentati in raccolta fondi molte agenzie non governative, associazioni e comuni colpiti al fine di cercare di agevolare la riforestazione e il soccorso per le varie specie decimate.
Considerando il tempo di ripristino delle aeree colpite, si tratta di un danno immisurabile per noi, per l’ambiente, per la Terra.