ASSOCIAZIONE NAZIONALE GIORNALISMO SCOLASTICO

TARGA D'ARGENTO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

IL MONDO IN UNA SCUOLA

ALLA TERZA G

DI: Angela Attanasio

Di Prof.ssa Lucilla Nativio  classe 3 G –

Mani che ci tengono vicini, sogni che ci mandano lontani”

Cari ragazzi e ragazze,

siamo giunti alla fine del nostro percorso… Sono trascorsi tre anni da quando vi abbiamo accompagnato nell’ avventura affascinante della vita e della scuola. Siete cresciuti molto, sia didatticamente sia fisicamente! Sono stati anni di confronto, di risate, di paure, soprattutto in quest’ ultimo periodo. Ma ci sono state anche soddisfazioni!!!Dopo tanto impegno condiviso con entusiasmo da tutti, finalmente abbiamo VINTO IL CONCORSO “ Più unici che rari” di Firenze indetto a livello nazionale. Mi dispiace di non aver avuto opportunità di condividere la gioia della premiazione ,visto che avevamo preparato un bellissimo lavoro per l’evento organizzato a Pescara, ma vedrete che ci sarà l’occasione per gioire e riabbracciarci tutti .

Mi auguro che, un giorno, penserete con tenerezza e nostalgia questi anni e che abbiate un buon ricordo sia dei professori e sia dei compagni.

Vorrei salutarvi uno ad uno, per la vostra simpatia, per la vostra carica, per le vostre persone così come sono, uniche. Che dono essere insegnante! Avere davanti una ricchezza grande come quella del cuore dei ragazzi. Gioie e tristezze, soddisfazioni e fatiche, momenti di crescita e cadute, speranze e timori, la gioia di essere stati insieme è ora accompagnata da una patina di tristezza per una stagione che è finita, anche così, in modo diverso e difficile, ma un’altra ne comincia.

 Fate il vostro dovere sempre, studiate non per gli altri, per i vostri genitori o per gli insegnanti, ma per voi stessi. Siate delle menti aperte alla conoscenza. Abbiate sempre il desiderio di sapere e conoscere la realtà intorno a voi. Coltivate il vostro talento e fate di tutto per realizzare i vostri sogni. Non permettete a nessuno di ostacolarvi il cammino e non lasciate che qualcuno decida per voi. Ricordate di emergere sempre, di essere un passo davanti agli altri, ma fatelo nell’onestà e nella correttezza.

Tante volte vi ho detto che credo in voi e nelle vostre capacità. Può essere una frase fatta, ma non è così. Siete ragazzi speciali, tutti voi, e so che mi mancherete veramente tanto. Per quanto mi riguarda, spero che negli anni ricorderete questa prof un po’ sbarazzina e con la passione dei Pooh!

Abbraccio ognuno di voi

“Mani che ci tengono vicini
Sogni che ci mandano lontani
Lascia che la vita ci sorprenda
Anche se significa dirsi addio..”

Con affetto infinito la vostra prof

Lucilla Nativio