ASSOCIAZIONE NAZIONALE GIORNALISMO SCOLASTICO

TARGA D'ARGENTO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

IL MONDO IN UNA SCUOLA

SCRIVERE FILASTROCCHE

DI: Angela Attanasio

DI Classe I H –

IL MIO VIAGGIO

Seduto in seconda fila sul mio banco

guardo chi mi sta a fianco:

c’è Fabrizio Monaco che di certo monaco non è,

dietro di me Noemi Pingi c’è,

brava e intelligente di sicuro è!

Davanti a me c’è Lino,

lui è proprio un birichino!

All’ultimo banco c’è Simone

che nel calcio è un campione!

Alla fine c’è Chieregato

che come sempre fuori è scappato!

Sergio Cipolla

Classe I H

FILASTROCCA SUGLI AMICI

La mia insegnante si chiama Pacella

e fra tutti brilla come una stella!

Da lei è nata una richiesta:

– Scrivi tanti versi in festa

che descrivan i compagni

come tanti cigni negli stagni –

E allora procediamo,

io son pronto, iniziamo!

C’è Antonio che è un intelligentone

e risolve i problemi da sapientone,

per continuar c’è l’altro Luca

che di macchine e Ferrari ne sa più del duca,

proseguendo c’è Giovanni, che con la sua risata

fa rider tutti all’impazzata!

E poi Alessandro Chieregato di computer è tanto esperto

che ogni formula per lui è un diletto

E per finir c’è Sergio Onion

la cui energia tutti voglion.

Questi son cinque degli amici miei

che descriver tutti io vorrei. Luca Della Bella

Classe I H

GLI AMICI

Tra i miei compagni

ecco Giovanni,

un simpaticone

senza paragone.

Poi c’è Simone

il burlone

sempre pronto a far confusione.

Per fortuna c’è Andrea

che ha sempre un’idea

per rendere la giornata meno complicata.

Quando non riesce un’operazione

chiedi a Sergio che trova la soluzione!

Infine c’è Lino che conosco fin da bambino.

Matteo Di Ciano

Classe I H

 

I COMANDAMENTI DELL’AMICIZIA

1) Il tuo compagno devi amare

2) Se in classe vuoi restare, il tuo compagno devi far giocare

3) Se amico vuoi diventare, il tuo compagno non devi bullizzare

4) Offendere, picchiare, spingere non ti fanno diventare il migliore della classe

5) Se vuoi far nascere l’amicizia, ridi e gioca con letizia

6) Dai, bullo non diventare e impara a rispettare

7) Se rispettare saprai, tanti amici troverai

VIVA L’AMICIZIA E FERMIAMO L’INGIUSTIZIA!

Maria Biondi

Classe I H